Chat with us, powered by LiveChat Skip to main content

AUTOMOTORETRÒ, AUTOMOTORACING E EXPO TUNING.

La grande festa dei motori d’epoca e da corsa è a Torino con Automotoretrò, Automotoracing e la spettacolare Expo Tuning.
Da giovedì 31 gennaio a domenica 3 febbraio, il primo (doppio) appuntamento dell’anno dedicato alle 2 e alle 4 ruote torna a Torino. Automotoretrò e Automotoracing, le due rassegne – giunte rispettivamente alla 37a e alla 10a edizione – dedicate al motorismo storico, al mondo delle corse e delle alte prestazioni faranno del Lingotto Fiere e dell’OVAL Olympic Arena il loro palcoscenico. Expo Tuning Torino, la vetrina delle novità stilistiche e delle elaborazioni sportive ed estetiche, sarà in fiera con una selezione di vetture.

Nato nel 1983 dal desiderio di quattro soci della Scuderia Rododendri, tra i quali Beppe Gianoglio presente ancora oggi nell’organizzazione, Automotoretrò continua a perpetrare il suo successo con una selezione dei migliori gioielli del passato a due e quattro ruote. E così anche quest’anno sono esposti migliaia di veicoli provenienti da ogni parte del mondo con un padiglione totalmente dedicato ad auto e moto messe in vendita da privati e commercianti. A far poi bella mostra di sé nei vari stand ci sono i mezzi (a 2 o 4 ruote) più prestigiosi dei club e delle tante case costruttrici. Non mancano naturalmente le aree riservate all’editoria specializzata, al modellismo, ai settori accessori e ricambi e all’automobilia. “Il settore è in grande fermento” – afferma Beppe Gianoglio, organizzatore storico di Automotoretrò – “ma si scontra con le norme antiinquinamento sempre più stringenti. Per contro, si rileva un aumento del segmento delle Youngtimer, le auto fra i 20 e i 29 anni di età che attira un pubblico più giovane e diversificato”.

AUTOMOTORACING
In contemporanea con la “storica” Automotoretrò, all’OVAL Olympic Arena la più giovane Automotoracing festeggia il suo decimo compleanno con “La Grande Sfida” tra i campioni di rally, tante vetture da corsa, evoluzioni in pista, personalizzazioni estreme e i raduni di Youngtimer.

SCORPIONE70
Il Salone dedicato alle vetture d’epoca si presenta quest’anno al Lingotto Fiere con una retrospettiva sulle leggendarie Abarth. A entusiasmare e ad accogliere i visitatori all’ingresso del Padiglione centrale del Lingotto, infatti, c’è la retrospettiva “Scorpione70”, un viaggio immersivo alla scoperta del marchio Abarth fondato 70 anni fa (era il 1949…) a Torino da Carlo Abarth, marchio divenuto bandiera nel mondo di tecnologia, esclusività e stile italiano e in grado di accendere i sogni di tante generazioni di automobilisti. La mostra mette insieme sia le le piccole 595, 695, 850 e 1000 declinate nelle tante varianti stradali e derivate dalle Fiat 500 e 600, sia le più potenti Sport Prototipo 1000, 2000 e 3000 cc ammirate nelle varie competizioni, sia le GT oggetto dell’attenzione soprattutto dei gentlemen driver (Simca 2000, 1000 Zagato, etc). Non mancherà infine anche una splendida asta – organizzata dallo sponsor Catawiki – di vetture e memorabilia Abarth con tanti lotti provenienti da tutta l’Europa. Anche FCA Heritage sarà presente alla festa con uno stand che ci trasporta attraverso gli anni parlandoci della storica collaborazione tra la Casa dello Scorpione e i marchi italiani che oggi fanno parte del Gruppo. Molte le vetture straordinarie, realizzate in piccola serie o addirittura in esemplare unico, quali l’Alfa Romeo 750 Competizione (1955), la Lancia Rally 037 (1982) e la Fiat Nuova 500 elaborazione Abarth “Record” (1958) oltre a una fantastica Abarth 1000 Monoposto Record Classe G con la quale proprio Carlo Abarth conquistò personalmente il 100° record del marchio.

DUE RUOTE
A tutti coloro che amano le moto è dedicato nel Pad. 2 un tributo ai principali modelli delle BIG FOUR (Honda, Kawasaki, Yamaha, Suzuki), modelli (sono oltre 40 le moto esposte) che più degli altri hanno segnato l’evoluzione delle motociclette da semplici mezzi di trasporto a icone di un nuovo modo di vivere il proprio tempo libero e lo sport attraverso soprattutto una innovazione tecnologica capace di stupire il mondo. A farla da padrone ci sono la Honda CB 750 Four del 1969, le Kawasaki Mach III (1969) e 900Z (1973), la Yamaha XT500 (enduro) e la Suzuki T500 “Titan” (bicilindrico).

Scambio e compravendita.
Nel Pad 1 ampio spazio è riservato alla compravendita di automobili. I professionisti del settore portano in fiera i loro gioielli più pregiati, che spaziano dai primi decenni dello scorso secolo sino a fine Novecento, con una forte presenza di modelli degli Anni ’60 e ’70. Una vasta scelta di occasioni uniche che entusiasma sia i veterani, sia chi si avvicina alle vetture classiche per la prima volta. E se il settore centrale vede la partecipazione dei numerosi club storici – Fiat 500 Club Italia, Lancia Delta Integrale Club, Registro Storico Italiano Land Rover, Registro Autobianchi, Registro Fiat, Registro Internazionale Touring Superleggera, Scuderia Jaguar Storiche, Vespa Club Torino, Veteran Car Club Torino e molti altri -, modellini, libri, poster e accessori rari si sono riuniti al settore ricambi nel Padiglione 3 dove è possibile andare alla ricerca del pezzo mancante per arricchire la propria collezione. Sempre presenti, infine, le forze dell’ordine, Polizia, Esercito, Carabinieri e Vigili del Fuoco, che organizzano incontri sulla sicurezza schierando anche i propri mezzi.

Dieci anni a tutta adrenalina.
Con l’edizione 2019, all’Oval Lingotto da giovedì 31 gennaio a domenica 3 febbraio, Automotoracing festeggia il suo decimo compleanno regalando al pubblico una pista emozionante e una gara di velocità – “La Grande Sfida” – che porta a Torino alcuni tra i più importanti campioni di rally di fama internazionale.
Dalle fuoriserie costruite appositamente per affrontare le gare in pista o nei rally alle vetture modificate per incrementarne le prestazioni o per migliorarne estetica e funzionalità, la manifestazione – organizzata da Bea Srl in contemporanea ad Automotoretrò – è il punto di riferimento per tutti gli appassionati di customizzazione, tuning e racing in tutte le sue forme, che coinvolgerà ancora una volta i marchi più importanti del settore e decine di piloti. Per la prima volta la pista esterna sarà il terreno di sfida di otto blasonati piloti, a bordo delle performanti vetture della classe R5 di ultima generazione, e otto campionesse di rally su Peugeot 208 R2B, che si contenderanno il Trofeo “La Grande Sfida” in una competizione all’ultimo secondo. Sabato 2 e domenica 3 febbraio si alterneranno le prove a tempo e a inseguimento sugli oltre 1.000 metri di tracciato tra chicane, curve a gomito e rettilinei. Tra i nomi presenti, Andrea Nucita, Alessandro Perico, Giando Basso, Davide Riccio, Alberto Mussa, Edoardo Cornaglia, Monica Caramellino, Laura Galliano, Sara Micheletti, Silvia Franchini, Giuliana Pozzi, Camilla Gallese e Marina Iacampo.

EXPO TUNING TORINO
Expo Tuning Torino, la vetrina delle novità stilistiche e delle elaborazioni sportive ed estetiche, sarà in fiera con una selezione di vetture frutto del lavoro e del know how di professionisti e amatori che hanno dato vita a veri e propri capolavori di artigianato. Numerose anche le scuderie – WRT, PA Racing, Team Daba Drift, Ravinale Motorsport, Peletto, Quadrift Race e Team D’Ambra – pronte a schierare le proprie fuoriserie e i propri preparatori. Nello stand della Scuderia WRT il pubblico potrà incontrare il campione del mondo WRC3 Enrico Brazzoli a bordo dell’Abarth 124 RGT, mentre nello spazio di RS+A MOTORTECH si potranno ammirare l’Audi RS3 LMS vincitrice del Campionato italiano TCR Endurance e la Seat Leon TCR guidata da Mariano Costamagna, Jimmy Ghione e Alberto Viberti. Nello stand di Historic Minardi Day saranno, invece, esposte una Fittipaldi F8 (1980), guidata al tempo da Emerson Fittipaldi e Keke Rosberg, e una Minardi M192 (1992) che vide alla sua guida Gianni Morbidelli, Christian Fittipaldi e Alex Zanardi.

Premiazioni e test drive.
Sabato e domenica si alterneranno, infine, moltissime premiazioni mentre non mancheranno i test drive nella grande area esterna. Tra le novità di quest’anno, ci sarà la possibilità di provare con Carschoolbox, in pista e su strada, anche una Ferrari F458 Italia, una Ferrari F430 Spider e la Lamborghini Gallardo.

In città.
Per il primo anno, inoltre, Automotoretrò e Automotoracing usciranno dal complesso fieristico per conquistare le vie e le piazze più belle di Torino: venerdì 1 febbraio alle 20.30 via Roma sarà infatti il palcoscenico per le auto selezionate da Hardcore Drivers che ripercorrerà la storia delle vetture sportive, da corsa ed elaborate. Durante la kermesse sarà possibile vedere bolidi di tutte le nazionalità, dall’italiana Ferrari 488 Speciale alle tedesche Audi RS e Bmw M e Porsche, dalle auto giapponesi diventate famose con il videogioco Gran Turismo – tra le quali Nissan Skyline GTR 34 e Toyota GT86 – alle auto da rally Audi Quattro, Subaru Impreza e Mistubishi Lancer Evo, oltre alle tipiche Muscle car americane e a una carrellata di veicoli storici per raccontare lo sviluppo dei veicoli ad alte prestazioni partendo dalle Abarth per arrivare alle moderne Tesla. Sempre venerdì 1 febbraio alle 20.30, Piazza Gran Madre sarà, invece, il punto di ritrovo per il raduno di Youngtimer – proposto dalla Scuderia Mitiche ’80/’90 – e di Lancia Delta del Club Delt1one, Lancia che domenica 3 febbraio alle 8.30 sfileranno fino al Lingotto Fiere.

UN REGALO PER TE!
10% DI SCONTO


Iscriviti alla Newsletter e ricevi subito un codice sconto da usare sul tuo primo acquisto.

* Iscrivendoti esprimi il consenso al trattamento dei dati.

GRAZIE!


A breve riceverai una mail con il codice sconto da utilizzare. Controlla la posta in entrata!


Grazie, il Team Fra-Ber

È UN PECCATO VEDERTI ANDARE VIA ☹️


Iscrivendoti alla Newsletter ricevi subito un codice sconto da usare per il tuo primo acquisto.

* Iscrivendoti esprimi il consenso al trattamento dei dati.

GRAZIE!


A breve riceverai una mail con il codice sconto da utilizzare. Controlla la posta in entrata!


Grazie, il Team Fra-Ber