Skip to main content

PERCHÉ SCEGLIERE LA LINEA BARCHE DI FRA-BER?

Una ricerca accurata dei prodotti per la pulizia è fondamentale non solo per ottenere risultati sicuri ed efficaci ma soprattutto per scegliere detergenti attenti al rispetto dell’ambiente. Aspetto fondamentale soprattutto per i detergenti per la cura delle barche strettamente a contatto con l’ambiente marino. Partendo proprio da questo concetto abbiamo sviluppato una linea per la detergenza di barche a motore e a vela con caratteristiche peculiari:

Fra-Ber - Patented NTA e EDTA sono agenti complessanti utilizzati per addolcire l’acqua e per supportare l’azione pulente dei prodotti, non sono facilmente biodegradabili e arrivano nelle acque inquinando fauna e flora marina e di conseguenza tutta la catena alimentare ad essi collegata, compreso l’uomo. A questo proposito nella nostra linea sono sostituiti da alternative facilmente biodegradabili*.
Fra-Ber - Patented La formaldeide è un composto organico in fase di vapore, caratterizzato da un odore pungente. La formaldeide causa irritazione oculare, nasale e a carico della gola, starnuti, tosse, affaticamento e eritema cutaneo; soggetti suscettibili o immunologicamente sensibilizzati alla formaldeide possono avere reazioni avverse anche a concentrazioni inferiori. Nel 2004 la formaldeide è stata indicata dallo IARC tra i composti del gruppo I (cancerogeni certi). Essendo un agente con probabile azione cancerogena è raccomandabile un livello di concentrazione il più basso possibile, noi ne evitiamo completamente il suo utilizzo.
Fra-Ber - Patented Il destino dei prodotti dopo l’uso è quello di essere dispersi nell’acqua, quindi ci preoccupiamo anche del loro effetto post consumo. Abbiamo ridotto l’uso eccessivo di fosfati che possono causare un serio inquinamento attraverso l’eutrofizzazione delle alghe e un deficit di ossigeno nelle acque con la conseguente morte di interi ecosistemi.
Fra-Ber - Patented Gli ingredienti attivi sono fondamentali al raggiungimento della funzione primaria dei detergenti: la pulizia. Il centro di ricerca Fra-Ber ha deciso di utilizzare in alcuni prodotti tensioattivi di origine vegetale, come ad esempio il cocco, lo zucchero, la cicoria, o il grano. Queste sostanze, oltre ad essere necessarie sono completamente e rapidamente biodegradabili*, hanno quindi un bassissimo impatto sugli ecosistemi.

*Il Regolamento comunitario 648/2004 definisce la ‘Biodegradabilità aerobica completa’ come ‘il livello di biodegradazione ottenuto quando un tensioattivo viene eliminato completamente dai microrganismi in presenza di ossigeno che ne provocano la scomposizione in biossido di carbonio, acqua e sali minerali di qualsiasi altro elemento presente (mineralizzazione)…’ (Reg. CEE 648/04 – Art. 2, 8). ‘La biodegradabilità dei tensioattivi nei detergenti si considera soddisfacente se il livello di biodegradabilità (mineralizzazione) misurato … è almeno del 60% entro un termine di ventotto giorni…’ (Reg. CEE 648/04 – Allegato III).
*“Il Regolamento UE 286/2011 nel titolo sulla “Degradabilità rapida delle sostanze organiche” al punto 4.1.2.9.5 prevede che le sostanze siano considerate rapidamente degradabili se si verifica almeno una delle seguenti condizioni: a) negli studi di pronta biodegradazione a 28 giorni sono raggiunti almeno i seguenti livelli di degradazione; i) nelle prove basate sul carbonio organico disciolto: 70%; ii) nelle prove basate sulla deplezione dell’ossigeno o sulla formazione di diossido di carbonio: 60 % del massimo teorico. Questi livelli di biodegradazione devono essere raggiunti entro 10 giorni dall’inizio della degradazione, considerato come il momento in cui il 10 % della sostanza è stato degradato…”.

1–30 di 146 risultati