Skip to main content

RÉTROMOBILE 2019

Una delle più grandi esposizioni europee per appassionati, curiosi ed esperti di auto d’epoca, dal 6 al 10 Febbraio all’Expo di Parigi.

Centenario Citroën, 70 anni di Abarth e molti altri festeggiamenti tra celebrazione del passato, curiosità del presente e assaggi di futuro.

Uno dei più importanti appuntamenti europei dedicati ai veicoli d’epoca e alle motociclette da collezione; un’occasione unica per gli amanti dei motori e un curioso evento dove anche i più acerbi possono tuffarsi e divertirsi. Parliamo della fiera Rètromobile di Parigi, in corso dal 6 al 10 Febbraio al celebre Paris Expo Porte de Versailles.

La kermesse francese delle auto d’epoca più bella ed affascinante al mondo giunge in questo 2019 alla sua 42esima edizione con un carnet ricco di appuntamenti, novità e proposte: un luogo sacro per gli amanti del vintage automobilistico dove rivivere l’esposizione dei modelli iconici di alcune delle case produttrici più celebri al mondo oltre a interessanti visioni delle stesse rivolte al futuro della viabilità. Un mix tra passato e presente, dunque, che rende l’evento imperdibile e altamente frequentato. Si perché alla fiera Rètromobile di Parigi la parola d’ordine è coinvolgimento: tra esposizioni, allestimenti artistici, aste e altre piccole grandi curiosità, il pubblico si trova totalmente immerso nel grande mondo dei motori del passato con interessanti guizzi al futuro. Ovunque ci si giri, all’interno dello spazio espositivo, è una vera e propria sorpresa…

Un’edizione, questa quarantaduesima, che si preannuncia a dir poco speciale. Uno dei motivi risiede senza dubbio nel centenario Citroën. Una location davvero importante, quella della fiera, per festeggiare i 100 anni dalla fondazione del marchio “double Chevron” per riassumere l’evoluzione di un intero secolo in un’esposizione tutta da vivere. Trenta i modelli in mostra, divisi in 3 gruppi tra concept car, vetture di serie e da competizione che hanno fatto grande la storia del marchio automobilistico francese di André Citröen. Non è un caso, dunque, che sia proprio il frontale “double chevron” della Citroën Traction a troneggiare sul manifesto della fiera, sottolineando la straordinarietà dell’avvenimento: d’altronde, dove festeggiarlo se non a Parigi? Di pari passo e ugualmente da non perdere il catalogo “collector”, pubblicato per l’occasione, in cui vengono descritte le caratteristiche e la storia dei trenta modelli esposti nello stand del salone.

Quello di Citroën, tuttavia, non è l’unico “compleanno” da festeggiare al salone Rétromobile 2019. Ricorre infatti, in questo anno, il 70esimo anniversario del marchio Abarth: una ricorrenza storica che il gruppo FCA ha intenzione di celebrare al massimo esponendo esemplari preziosi e unici. Come l’Alfa Romeo 750 competizione del 1955, la Fiat 500 Elaborazione “Abarth “Record” del 1958 o la Lancia Rally 037 del 1982. Star assoluta della “festa dell’Abarth”, la nuova Abarth 124 Spider GT “70esimo anniversario”, una vettura unica nel suo genere per stile e prestazioni adrenaliniche.

E le altre protagoniste? Anche Peugeot sarà presente al Rètromobile parigino: notevole, in questa edizione, la propensione della casa automobilistica non solo ai modelli iconici che ne hanno fatto la storia, ma anche a veri e propri progetti futuristici. Come la Concept E-Legend, ad esempio, esemplare elettrico della casa automobilistica con guida autonoma o la rivisitazione della Peugeot VLV, il cui acronimo sta per “Veicolo Leggero da Città”, il quale è stato (1941) il primo esemplare elettrico del celebre marchio transalpino.

Ma se pensiamo che Rètromobile 2019 si limiti a esporre auto storiche e novità del prossimo futuro ecco che cadiamo subito in errore. La fiera parigina dedicata al vintage automobilistico è infatti molto, molto di più! Oltre ad avvincenti aste e interessanti incontri tra esperti del settore i quali approfittano per concludere affari o scambiarsi informazioni, da non perdere all’interno dello spazio espositivo anche la galleria d’arte, dove pittori e scultori esporranno le loro opere a tema “motori del passato” attirando la fruizione di molti curiosi in ben 1000 metri quadrati a loro dedicati. E poi? E poi ancora, esposizione di moto d’epoca, carri armati della prima guerra mondiale nell’apposito Tank Museum (memoriale, con l’occasione, della Francia combattente nel conflitto mondiale) e la curiosa esposizione dei veicoli industriali del passato. Un esempio, il famoso Berliet F 100, detto anche il “gigante del deserto”: 5 metri di altezza e 15 metri di lunghezza caratterizzano l’enorme veicolo per trasporti speciali costruito nel 1957, per la cui esposizione al pubblico – viste le mastodontiche dimensioni che hanno reso impossibile la sua collocazione all’interno – è stata allestita un’area speciale a fianco della Hall. Curiosità e adrenalina al 100%, dunque, che si estendono anche negli elettrizzanti spazi dedicati alla compra-vendita: aste, sì, ma anche Special Sales dove acquistare auto d’epoca a prezzi davvero competitivi che non superano i 25.000 euro! Tutto il fascino del passato, l’entusiasmo del futuro e l’emozione del presente, in un’unica grande esposizione!

I have read the information

I agree to receive Newsletters and marketing actions from Fra-Ber srl

I agree with the transfer of my data to third parties for their free marketing activities

  CONTACT US